Archimood…chi?

Nome: Luca

Cognome: Drago

Classe: 1982

Architetto, perchè?

Sono diventato architetto per 3 ragioni. Ludica. Da piccolo, come tutti i maschi della mia generazione, giocavo coi Lego e col Meccano, che ti fanno sviluppare una naturale propensione per le costruzioni. Imprinting. Mio padre si è sempre occupato di interior design, quindi la nostra casa era piena di fogli enormi e pennarelli colorati. E’ fisiologico sviluppare interesse per qualcosa che hai sotto gli occhi tutti i giorni, soprattutto se è tanto divertente. Logistica. Era la facoltà più vicina a casa. Esattamente 213 passi. 

Cosa ti riesce meglio?

Come architetto, quello che mi riesce meglio è gestire gli spazi interni, creare suggestioni, ridisegnare gli ambienti. L’illuminazione è una delle mie materie preferite. Spesso si ristruttura un’appartamento e non si pensa all’acquisto dei corpi illuminanti, rimanendo per un anno con le classiche lampadine in ogni ambiente, o recuperando una vecchia plafoniera. Consiglio sempre di dedicare più attenzione alle lampade, perchè nella maggior parte delle situazioni, viviamo la nostra casa soprattutto di sera, proprio quando è richiesta la migliore qualità di luce. Una progettazione illuminotecnica ben fatta ed una scelta mirata dei pezzi da installare, garantiranno una migliore vivibilità degli ambienti e vi permetteranno di configurare i vostri spazi in base alle attività che dovete svolgere in essi.

Cos’è il processo creativo?

Ho una grandissima fortuna: non ricordo nulla. Leggo molto a proposito di interior design, architettura, fisica, letteratura, marketing. E ricordo pochissimo. Ho capito che il mio cervello non assorbe, ma rielabora le informazioni, immagazzinando le parti che trova interessanti e riproponendole in forma diversa, quando è necessario. Sono ispirato da tutto ciò che vedo e la vera fortuna sta proprio nel fatto di non memorizzare. Questo secondo me è alla base del processo creativo.

Informati, rielabora, dimentica, riproponi.

Punti deboli?

Ho una perversione incurabile per i blocchi da disegno o da appunti bianchi, senza righe o quadretti. Appena ne inizio uno, ne vado a comprare subito altri due.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.